L'ATTIVITA' DI VIGILANZA

  • Sull'osservanza della legge, dello statuto e sui principi di corretta amministrazione
  • L'adeguatezza dell’assetto amministrativo, il sistema di controllo interno ed amministrativo – contabile
  • L'indipendenza finanziaria

La valutazione del rischio

Anche il Sindaco che non ha l’incarico della revisione legale, deve valutare il rischio di presenza errori nell’informativa societaria e l’attitudine a correggere tempestivamente quelli che si manifestano.

La valutazione deriva dell’indagine dell’Ambente ed il Sistema di controllo interno, l’Adeguatezza dell’assetto organizzativo, il Sistema amministrativo – contabile, sull’osservanza della legge e dello statuto nonché sui principi di corretta amministrazione.

In base alla predetta valutazione, anche se meno proceduralizzata che nell’attività di revisione, potrà decidere l’intensità dei controlli e la maggior frequenza rispetto ai precetti del Codice.

L’organizzazione del lavoro

Raggruppate in capitoli per ogni area di controllo, sono presenti carte di lavoro che presentano check list, tabelle o suggeriscono testi (modificabili ed integrabili) per agevolare il sindaco nello svolgimento del lavoro.

Alle carte di lavoro possono essere allegati documenti in qualsiasi formato.

Pianificazione delle verifiche periodiche

Anche per queste attività è operativa la pianificazione (anche se non espressamente richieste dalla legge) funzionante come quella per l’attività di revisione.

Revisoft organizza i controlli prescritti dal Codice civile in modo sistematico come per le attività di revisione.

Relazione al bilancio e verbali di verifica.

Revisoft predispone la Relazione al bilancio ed i verbali delle verifiche periodiche, oltre ad altre funzioni di utilità.